Centre Culturel Italien Linea Diretta
L'Italie au coeur de Lille

CAFE LITTERAIRE - 20 novembre à 18h

Le mercredi 20 novembre à 18h

 

A proposito del libro : L'Arminutadi Donatella di Pietrantonio

Mercoledi  20 novembre 2019 alle 18:00  alla Maison Paul VI (ex Grand séminaire), 35 rue Fermat à Lille (Métro saint Maurice-Pellevoisin)

In presenza e con l'ausilio di Irene Sgambaro

I partecipanti dovranno essere in possesso della tessera «Amici di LineaDiretta» 2019/2020 e pagare una piccola quota partecipativa di 65 € per la totalità degli incontri o di 10 € per ogni singolo incontro (che comprende anche la bibita) con assegno intestato a LineaDiretta.
Resta acarico dei partecipanti l'acquisto del libro da leggere.
Si prega di pre-iscriversi tramite e-mail a : contact@linea-diretta.

Soggetto del libro

Il titolo — termine dialettale traducibile in «la ritornata» — si riferisce alla protagonista, una tredicenne che, senza capirne la ragione, viene rimandata alla famiglia d'origine dopo essere vissuta fin da piccolina in una famiglia diversa che ha sempre creduto la sua. Si trova così ad affrontare una vita aspra, in un ambiente povero ed estraneo se non ostile. Solo la sorella Adriana, di poco più piccola, il fratello grande Vincenzo e il piccolo Giuseppe si distinguono, in modi diversi, in questa famiglia disordinata e confusa, e con loro la tredicenne — di cui non viene mai specificato il nome e che è individuata solo con il soprannome — riesce a stabilire relazioni. Particolarmente difficile è il rapporto con la madre, anch'essa senza nome, posta a confronto con Adalgisa, l'altra madre, emblema di affetto, cura, protezione. Sul finale, il romanzo svela i dettagli della situazione e i motivi del trasferimento, conosciuti da tutti ma sottaciuti alla protagonista.

La narrazione, condotta in prima persona seguendo il filo cronologico, è articolata in brevi capitoli. Il linguaggio è asciutto, intensamente espressivo, e riflette nell'alternarsi tra la lingua e brevi inserti in dialetto il contrasto fra i due mondi in cui l'Arminuta vive. Il libro approfondisce inoltre il tema del rapporto madre-figlio nei suoi lati più anomali e patologici. [source : Wikipedia]

L'autore

Donatella Di Pietrantonio (1963) è nata ad Arsita, in provincia di Teramo. Si è poi trasferita per studio all'Aquila dove, si è laureata in Odontoiatri. Da lungo tempo raisiede a Penna, in provincia di Pescara, ove esercita la professione di dentista pediatrico. Ha esordito nel 2011 con il romanzo Mia madre è un fiume, ambientato nella terra natale. Nello stesso anno pubblica il racconto Lo sfregio sulla rivista Granta Italia di Rizzoli. Nel 2013 pubblica il suo secondo romanzo, Bella mia, dedicato e ambientato all'Aquila. L'opera, influenzata dalla tragedia del terremoto del 2009 e incentrata sul tema della perdita e dell'elaborazione del lutto, è stata candidata al Premio Strega ed ha vinto il Premio Brancati nel 2014. L'Arminuta (2017) e il suo terzo romanzo. [source : Wikipedia]

 

Il libro si po comprare alla Librairie VO, 66, rue Gustave Delory à Lille (nouvelle adresse)