L'isola di Arturo de Elsa Morante -14 Octobre 2020

Soggetto del libro

Il romanzo è un'esplorazione attenta della prima realtà verso le sorgenti non inquinate della vita. L'isola nativa rappresenta una felice reclusione originaria e, insieme, la tentazione delle terre ignote. L'isola, dunque, è il punto di una scelta e a tale scelta finale, attraverso le varie prove necessarie, si prepara qui, nella sua isola, l'eroe ragazzo-Arturo. È una scelta rischiosa perché non si dà uscita dall'isola senza la traversata del mare materno; come dire il passaggio dalla preistoria infantile verso la storia e la coscienza.

 

L'autore

Elsa Morante : 1912- 1985. Nasce a Roma, da una maestra elementare ebrea e da un padre che non la riconosce. Alla fine degli studi liceali, lascia la famiglia; si mantiene dando lezioni private e collaborando a riviste e a giornali, tra cui il Corriere dei Piccoli. Non può però proseguire gli studi universitari di Lettere. Nel 1936 conosce Alberto Moravia, che sposerà nel 1941.

« L’Isola di Arturo », il secondo romanzo della « Morante »,  è pubblicato nel 1957 e narra la storia del giovane Arturo, un ragazzo nato e cresciuto sull’isola di Procida da cui non si è mai spostato.

Si prega di pre-iscriversi tramite e-mail a : contact@linea-diretta

Il libro si puo comprare alla « nouvelle Librairie internationale VO », 66, rue Gustave Delory à Lille.